.

Scarica il listino completo

Filtra per

Categorie

Categorie

Produttore

Produttore

Prezzo

Prezzo

Nazione

Nazione

Regione

Regione

Nome vino

Nome vino

Vitigno

Vitigno

Annata

Annata

Magnum

.

Malvasia delle Lipari 2016

Tenuta di Castellaro

29,40 €
Tasse incluse
Quantità
disponibile

Cod.:
2166
Nazione:
Italia
Regione:
Sicilia
Vitigni:
Malvasia delle Lipari 95% - Corinto 5%
Capacità:
37. 5 cl
Grado alcolico:
11.5%
Bottiglia:
Bordolese piccola
Zona:
Lipari
Tipologia:
Bianco Dolce Doc
Scheda produttore:
Tenuta di Castellaro
Scheda tecnica:
Scarica

Perle d'uva allevate, raccolte e appassite direttamente in Vigna. Dopo la vendemmia, 15 giorni di sole e di mare nutrono ogni singolo chicco che viene gelosamente protetto di notte per poi trasformarsi nella Malvasia delle Lipari della Tenuta di Castellaro.

Giallo dorato brillante. Complesse note di albicocca matura, fichi, sambuco e uva passa con sfumature di macchia mediterranea. Grande equilibrio tra dolcezza e acidità che lo rende un vino piacevolmente fresco, mai stucchevole.

Ottimo con la tipica pasticceria isolana, con formaggi grassi, piccanti e stagionati. Eccellente vino da meditazione.

Vino dolce da uve appassite che rientra nella denominazione Malvasia delle Lipari.
Uve prodotte a Lipari, una delle isole Eolie su terreno sabbioso vulcanico, profondo, fertile e ricco in microelementi, su terrazze esposte direttamente sul mare a una altitudine di 150 metri sul livello del mare.
Il sistema di allevamento utilizzato è l'alberello. Si arriva a 9000 ceppi per ettaro come densità di impianto.
Vendemmia manuale con selezione delle uve durante la raccolta.
Appassimento naturale con stesa delle uve al sole per circa 15 giorni in appositi graticci. Le uve in appassimento vengono controllate, curate e coperte di sera ogni giorno per garantirne la massima sanità e il miglior appassimento.
La vinificazione avviene solo per decantazione statica a 20°C, e successiva fermentazione in botti di rovere. La fermentazione avviene lentamente e prosegue, anche per mesi, sino ad arresto naturale della stessa. Ripetuti travasi per illimpidire naturalmente il vino, precedono il successivo imbottigliamento. Seguono 18 mesi di affinamento in bottiglia prima della commercializzazione. Il prodotto finale presenta 150 gr/litro di zucchero residuo.

Dallo stesso produttore